34 Settimane Di Gravidanza: Il Bimbo Riconosce la tua Voce! Scopri le Altre Curiosità

13280
34 settimane di gravidanza

A 34 Settimane di gravidanza il vostro unico pensiero sarà il parto.

La gioia per la nascita di vostro figlio si mischierà a sentimenti di ansia e preoccupazione.

Potreste iniziare a pensare di non riuscire a farcela a sopportare il travaglio, oppure a temere che qualcosa vada storto.

Fate in modo che i sentimenti negativi non prendano il sopravvento: concentratevi invece sugli aspetti positivi della maternità, come la gioia di dare alla luce vostro figlio e la felicità di vederlo crescere sano e forte.

Se adotterete un pensiero positivo inizierete a sentirvi meglio e affronterete l’imminente travaglio con maggiore tranquillità.

Se avete bisogno di essere rassicurate, non abbiate paura ad interrogare il vostro medico. Vi spiegherà che il parto tecnicamente è fatto di tre fasi:

  1. una prima fase, in cui la cervice inizia a dilatarsi e le contrazioni, di intensità crescente, avvengono ogni 5 minuti;
  2. una seconda fase, in cui la dilatazione è massima e la donna deve contribuire spingendo per favorire l’espulsione del feto;
  3. una terza fase, dopo l’uscita del bimbo, in cui viene espulsa anche la placenta.

Fra le complicazioni più comuni, un’insufficiente dilatazione del perineo, che potrebbe rendere necessaria un’episiotomia, vale a dire un piccolo taglio fatto in anestesia locale, chiuso poi con dei punti.

In taluni casi, se il travaglio è troppo lungo e le contrazioni poco intense, potrebbe essere somministrata ossitocina.

In generale, mentre la durata della fase espulsiva e quella di rilascio della placenta hanno di solito durata inferiore ai trenta/ quaranta minuti. E’ impossibile prevedere la durata della fase iniziale: possono volerci molte ore prima di raggiungere la dilatazione necessaria quindi, a meno che non si siano rotte le acque e non ci siano sanguinamenti che potrebbero far sospettare un distacco di placenta, è preferibile non precipitarsi in ospedale alla prima contrazione ma di attendere che le contrazioni si facciano più intense e ravvicinate.

A casa sarete anche più comode di rilassarvi, ad esempio, con della musica o bel un bagno caldo, oppure potreste alleviare il dolore delle prime contrazioni facendovi massaggiare la schiena dal vostro compagno.

Ma scopriamo assieme i cabiamenti di mamma e bebè a 34 Settimane di Gravidanza.

I cambiamenti nel corpo della mamma a 34 settimane di gravidanza

Alla trentaquattresima settimana di gravidanza la vostra pancia inizierà a posizionarsi più in basso perché il bambino avrà assunto la posizione cefalica e si sarà messo con la testa all’imbocco del canale del parto.

Cambiamenti mamma in gravidanzaNelle ultime settimane di gravidanza anche la quantità di liquido amniotico inizia a scendere per dare più spazio al bambino.

I movimenti vigorosi del feto causeranno anche un aumento di acidità del vostro stomaco e avrete bisogno di urinare più spesso.

In taluni casi, si accentua la ritenzione idrica, causando gonfiore agli arti inferiori e superiori e al viso. Provate ad assumere più liquidi come acqua, the, camomilla, tisane non zuccherate.

Mangiate anche tanta frutta e verdura, alimenti ricchi di acqua e fibre.

Talvolta un eccessivo gonfiore, se associato a mal di testa e capogiri, potrebbe essere sintomo di pre-eclampsia, un disturbo molto grave che può comparire alla fine della gravidanza ed essere legato ad un mal funzionamento della placenta.

Non esitate a chiamare il medico nel caso notiate un gonfiore anomalo oppure abbiate tremori o improvvisi giramenti di testa.

Come si sviluppa il feto a 34 settimane di gravidanza

Nella trentaquattresima settimana di gravidanza il bambino in media avrà una lunghezza di 40 cm e peserà circa 2,5 kg.

cambiamenti del bambino in gravidanzaIl suo corpo sarà più tornito in quanto il grasso lo aiuterà a mantenersi caldo quando uscirà dalla pancia della mamma.

I suoi organi sono completamente formati ed i suoi sensi già perfettamente in grado di reagire agli stimoli esterni.

Non è raro, infatti, in questa fase della gravidanza, che un bambino reagisca alla voce dei familiari, girandosi verso il punto di provenienza, oppure alla luce degli ultrasuoni durante un’ecografia, riparandosi gli occhi con le manine.

Se nascesse ora avrebbe quasi il 90 per cento di probabilità di sopravvivere, grazie anche e soprattutto alle tecniche di assistenza neonatale che esistono oggi negli ospedali: anche i suoi polmoni, l’ultimo organo a completare la formazione, stanno per completare il loro sviluppo per consentire al piccolo di respirare in modo autonomo.

Stile di vita ed esami durante la 34 settimana di gravidanza

Alla trentaquattresima settimana di gravidanza dovrete cercare il più possibile di adottare uno stile di vita sano: occorre quindi che vi nutriate in modo corretto, che assumiate liquidi a sufficienza e che le ore di riposo siano adeguate.

stile di vita in gravidanzaBere almeno un litro e mezzo di acqua, ad esempio, potrebbe aiutarvi ad evitare l’episiotomia perché rende la vostra pelle più elastica. Anche fare degli esercizi di stretching o dei massaggi a livello del perineo potrebbero essere due tecniche utili a facilitare una buona dilatazione.

Rilassatevi il più possibile anche dedicandovi a qualche nuovo passatempo: potreste, ad esempio, preparare, da sole o, se non siete capaci, con l’aiuto di qualcuno, delle piccole bomboniere all’uncinetto da regalare a coloro che vi verranno a trovare quando nascerà il bambino.

Oppure potreste organizzare un piccolo party con le amiche per scartare insieme i regali che hanno scelto per voi e il vostro bambino.

Fra gli esami consigliati alla trentaquattresima settimana, ci sono il tampone vaginale e rettale per rilevare la presenza di Streptococco beta emolitico del gruppo B.

Questo batterio, infatti, talvolta presente in modo asintomatico nell’apparato genitale della madre, se non curato prima della nascita, potrebbe essere trasmesso al bambino durante il parto e provocargli delle infezioni gravi come polmonite e meningite.

Anche qualora l’esito del tampone dovesse essere positivo, non preoccupatevi: il vostro medico vi prescriverà la giusta dose di antibiotici per arrivare in forma smagliante al parto.

Ora che conoscete tutto sulla 34 settimana, potete passare a curiosare e vedere cosa succede durante la trentacinquesima settimana di gravidanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.