Quali Sono i Rischi dell’Amniocentesi? Ecco Quando Conviene Farla

1630

A cosa serve il prelievo di liquido amniotico?

L’amniocentesi è un test prenatale che permette al vostro medico di raccogliere informazioni sulla salute del vostro bambino prelevando un piccolo campione di liquido amniotico.

La ragione più comune per sottoporsi ad un’ “amnio” è quella di determinare se il feto ha alcuni disturbi genetici come ad esempio la sindrome di Down.

Proprio come nel caso della villocentesi, altro test di tipo invasivo che può essere fatto nel primo trimestre prelevando un campione di villi coriali dalla placenta anteriore o posteriore, l’amniocentesi produce un cariotipo, cioè una fotografia del corredo genetico del vostro bambino, in modo che il ginecologo o l’analista possano vedere con certezza se ci sono problemi.

Il prelievo di liquido amniotico è in grado infatti di rilevare:

• Quasi tutte le malattie cromosomiche, tra cui la sindrome di Down, la trisomia 13, la trisomia 18 e le anomalie dei cromosomi sessuali come la sindrome di Turner;
• Diverse centinaia di malattie genetiche, come la fibrosi cistica, l’anemia falciforme e la malattia di Tay-Sachs (il test di norma non include un’indagine su tutte queste malattie, ma solo di quelle per cui il vostro bambino è ritenuto a rischio);
Difetti del tubo neurale come la spina bifida e l’anencefalia, analisi che viene effettuata misurando il livello di alfa-fetoproteine (AFP) presenti nel liquido amniotico.

Una donna che si sottopone all’amniocentesi deve comunque sapere che questo esame non è in grado di dirvi con certezza la gravità delle malattie rilevate, né di rilevare difetti di tipo strutturale, come le malformazioni cardiache, il labbro leporino e la palatoschisi, che invece possono essere individuate con una ecografia morfologica al terzo trimestre.

In alcuni casi il vostro medico può consigliarvi di fare l’amnio per diagnosticare la presenza di un’infezione intrauterina (corionamnionite) o per valutare la maturità polmonare del bambino qualora, entro la fine del terzo trimestre, debba essere necessario procedere ad un parto pre-termine.

In quest’ultimo caso, la presenza di alcune sostanze nel liquido amniotico vi permetterà di sapere se il vostro bambino sarà in grado di respirare da solo una volta uscito dalla pancia.

Infine, dato che l’amniocentesi può dire con esattezza il sesso del vostro bambino, potrebbe essere utile sottoporsi a questo test qualora voi o il padre siate portatori sani di una malattia che si verifica solo in uno dei due generi, come l’emofilia e la distrofia muscolare di Duchenne che si manifestano solo nei maschi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.