Ottava Settimana di Gravidanza

4427
Ottava settimana di gravidanza

Siete quasi giunte alla fine del secondo mese di gravidanza e durante l’ottava settimana potrebbero intravedersi i primi cambiamenti nel vostro corpo.

I cambiamenti interni come abbiamo visto nelle prime settimane di gravidanza sono stati veloci e incredibilmente vari, ma dall’esterno chi non sa che siete incinta probabilmente non se ne è reso conto, ma ad 8 settimane di gravidanza alcune donne, in particolare quelle che sentono meno le nausee, potrebbero aver preso un po’ di peso in particolare nella fascia addominale.

Mano a mano che si va avanti nel periodo gestazionale fortunatamente il pericolo di un aborto spontaneo diminuisce così che le future madri possono stare più tranquille e soffrire meno di ansia e stress portata da questa preoccupazione.

Durante l’ottava settimana di gravidanza e comunque a cavallo fra il secondo e il terzo mese, alcune donne possono avvertire un peggioramento dei sintomi della gravidanza: un aumento delle nausee mattutine che possono estendersi a tutta la giornata, avversione per alcuni odori e cibi, stanchezza e sonno, i rimedi migliori sono naturalmente quelli portati da uno stile di vita adeguato alla gravidanza: in questo periodo necessitate di tanto riposo e di spuntini leggeri ma frequenti.

I cambiamenti nel corpo della mamma nella ottava settimana di gravidanza

Dall’ottava settimana di gravidanza potrete notare che già alcuni indumenti non vi entreranno più, nonostante magari non abbiate preso troppo peso ricordatevi che la gravidanza porta a ritenzione idrica e che comunque il vostro utero per iniziare a fare spazio al feto si sta ingrossando e nell’ottava settimana di gestazione ha circa le dimensione di un’arancia.

Cambiamenti mamma in gravidanzaPer questo in alcune donne potrà iniziare a notarsi un poco di “pancetta” anche se non è detto perché non tutte le donne hanno la stessa fisiologia.

In alcune mamme inoltre c’è un cambiamento delle ghiandole sebacee che rende la pelle e i capelli meno grassi e luminosi.

Il seno sarà cresciuto e alcune di voi potranno notare anche l’inscurimento dell’areola e dei capezzoli: è del tutto normale anche se non capita a tutte le donne, infatti gli ormoni della gravidanza portano ad una modifica della melanina del nostro corpo e non solo il seno è soggetto a questi mutamenti, alcune mamme possono riscontrare macchie sul viso o sul resto del corpo che comunque andranno via con il finire del periodo di gestazione. Per proteggere però la pelle in particolare se questo problema si presenta nei periodi estivi, è consigliato proteggere l’epidermide con una crema solare ad alta protezione.

Intanto il vostro sangue ha aumentato del 40 % percento la densità causando in alcune donne una comparsa di vene varicose.

Come si sviluppa l’embrione nella ottava settimana di gravidanza

L’embrione può essere ormai considerato feto, infatti nell’ottava settimana di gravidanza arriva a misurare circa 2 cm ed ha le dimensioni di un fagiolo.

cambiamenti del bambino in gravidanzaLa cartilagine inizia a lasciare posto poco per volta allo sviluppo delle prime cellule ossee e anche i muscoli stanno iniziando a formarsi.

Anche se come ad uno stadio primordiale si possono riscontrare nel feto organi e tipicità di un vero e proprio bambino: il volto sta iniziando a sviluppare ogni caratteristica e sono presenti abbozzo di naso, occhi, orecchie e bocca in cui si stanno sviluppando i denti.

I muscoli stanno iniziando a formarsi e dalla forma di C il feto sta iniziando ad allungarsi perdendo sempre di più l’aspetto della coda.

Gli arti e le dita nonostante quest’ultime siano ancora unite, iniziano ad essere più lunghe, affusolate e distinte. Gli organi interni hanno già preso spazio all’interno del piccolo corpicino, ma naturalmente non sono ancora sviluppati per espletare tutte le funzioni vitali.

Stile di vita ed esami durante la ottava settimana di gravidanza

Durante l’ottava settimana di gravidanza potrete sentire dolori al ventre che sono portati da contrazioni uterine che si sta ingrandendo: solitamente si tratta di un fastidio che nella maggior parte delle volte viene a mala pena percepito, alcune donne però potrebbero sentirlo più forte e se il dolore è insopportabile il vostro ginecologo di fiducia potrebbe consigliare di prendere qualcosa per alleviare il dolore.

Esami in gravidanzaIn gravidanza solitamente i farmaci non dovrebbero essere assunti perché potrebbero causare danni al feto, gli unici che vengono prescritti se non ci sono problemi differenti da quelli prescritti sono la Tachipirina e il Buscopan, ma è importante ricordare che non bisogna autocurarsi durante il periodo di gestazione ed è sempre opportuno consultare un medico prima di assumere qualsiasi medicinale.

Alcune donne in questo periodo potrebbero già iniziare a soffrire di stitichezza è quindi necessario aumentare l’apporto di fibbre nella propria dieta quotidiana, bevendo durante tutto l’arco della giornata abbondante acqua naturale.

Un modo sano per evitare che persistano problemi quali vene varicose o stipsi è camminare o fare sport leggeri in quanto il movimento facilità il ritorno venose.

Essendo all’ottava settimana di gravidanza avrete programmato il primo controllo dal ginecologo se non fatto nella settimana precedente a cui potrete sottoporve qualsiasi vostro dubbio e chiedere per l’appunto se dovete modificare la vostra dieta o stile di vita.

Con il vostro medico di riferimento inoltre dovrete programmare alcuni esami e decidere quli potrebbe essere essenziali da fare entro la fine del primo trimestre come il test integrato e la villocentesi per verificare la crescita sana del feto.

Al di là di questi esami particolari e mirati dovrete sottoporvi ad un esame del sangue completo per controllare i valori, il vostro gruppo sanguigno, la presenza dell’HIV, il fattore Rh e verificare se siete immuni o meno alla rosolia e toxoplasmosi.

Continua a leggere le prossime settimane di gravidanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.