Insonnia in Gravidanza: 18 Rimedi Naturali per Dormire Serenamente

1384
rimedi contro l'insonnia, insonnia da gravidanza

Si stima che circa 8 donne incinte su 10, ovvero il 75%, soffra di insonnia in gravidanza. Il malessere può essere molto fastidioso, generando stress, senso di agitazione e frustazione.

Spesso si crea un circolo vizioso. Più si pensa di dover dormire, specie in vista delle notti insonni da trascorrere alla nascita del bambino, più diventa impossibile incontrare Morfeo.

Come fare quindi, quando il sonno sembra solo un miraggio, durante quello, che molte donne definiscono il periodo più bello della loro vita?

Ve lo spieghiamo di seguito, con un ricco vademecum contenente:

  • Consigli.
  • Buone abitudini.
  • Rimedi per dormire.

Non prima però di aver chiarito le cause, che più frequentemente impediscono un corretto riposo in gravidanza.

Non vi resta che continuare a leggerci!

Insonnia: cause possibili

Alcune donne soffrono di insonnia in gravidanza nel primo trimestre. In questo caso, le difficoltà a dormire potrebbero essere, un sintomo gravidanza precoce, in quanto i cambiamenti dovuti a essa, possono influire sul sonno.

Molto più comune invece, è soffrire di problemi del sonno, nel terzo trimestre, in particolare dalla 33esima settimana in poi.

L’insonnia comprende malesseri differenti quali:

  • Difficoltà ad addormentarsi.
  • Risvegli notturni senza ragione.
  • Difficoltà a riaddormentarsi dopo essersi alzate, per esempio per andare in bagno.

Le cause più frequenti sono da ricercarsi in:

  • Cambiamenti ormonali.
  • Frequenti visite al bagno.
  • Bruciore di stomaco.
  • Crampi alle gambe.
  • Sindrome delle gambe senza riposo, un problema che spesso sorge in gravidanza e che consiste nella smania-fastidio di dover muovere le gambe, costringendo ad alzarsi.
  • Difficoltà a sentirsi completamente a proprio agio, a causa del pancione che diventa sempre più ingombrante.
  • Crescente ansia da parto.

Insonnia in gravidanza: rimedi e consigli

Adesso sapete che soffrire di insonnia in gravidanza, è più comune di quanto pensaste, a causa dei vari cambiamenti e fastidi legati ad essa.

Per sconfiggerla, provate uno o più dei consigli e rimedi naturali per dormire che stiamo per esporvi.

Non preoccupatevi per il bambino

Il primo pensiero quando non si dorme va al piccolo nel pancione. E se gli facesse male, il fatto che voi non riposate a sufficienza? Tranquille se voi non dormite, non significa che il bambino abbia o possa avere dei problemi.

A volte lasciar fluire le preoccupazioni, può essere un grande aiuto per ritrovare il sonno.

Risolvete le tensioni emotive

Se avete delle preoccupazioni persistenti, così gravi da togliervi il sonno, parlarne con il partner o una persona cara, potrebbe essere d’aiuto. Anche tenere un diario potrebbe darvi una mano.

Insonnia in gravidanza: l’alimentazione

  • La dieta. Gli alimenti da prediligere quando si soffre di insonnia in gravidanza, sono quelli ricchi di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, che svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento del buon umore, ha un azione benefica sul sonno. Si trova in alimenti come il latte, lo yogurt, il pesce, il riso e l’orzo. Inoltre non fate mancare vegetali ricchi di potassio, un sale minerale che aiuta il cuore a funzionare bene, e che se carente si ripercuote sul sonno. Si trova in abbondanza in albicocche, banane, carote, prugne, spinaci, arance, pollo, tonno e yogurt.alimentazione in gravidanza, cosa mangiare in gravidanza, insonnia in gravidanza
  • Mangiate lentamente. Il bruciore di stomaco influisce sul sonno. Meglio non mangiare di fretta e velocemente. Prendetevi il vostro tempo a tavola e cenate parecchio tempo prima di coricarvi.
  • Evitate caffeina e cioccolato. Specie dal tardo pomeriggio in poi, perchè possono provocare insonnia. Se volete concedervi qualcosa di godurioso, meglio prediligere frutta secca, brioche intregrali o un buon bicchiere di latte caldo.
  • Cenate con un piatto unico a base di pasta o riso. Questo tipo di carboidrati favoriscono il rilassamento dell’organismo.
  • Bevete poco dalla cena in poi. La minzione frequente è normale in gravidanza, visto il continuo aumento di volume dell’utero che comprime la vescica. Tuttavia se non volete peggiorare la situazione, cercate di bere molto nel corso della giornata, riducendo l’apporto di liquidi dalla cena in poi. Eviterete così, troppe visite al bagno durante la notte.

Insonnia in gravidanza: le abitudini quotidiane

  • Svolgete regolarmente attività fisica. Qualche esercizio di ginnastica dolce, lo yoga, il nuoto, sono attività che svolte regolarmente, sciolgono stress e tensioni, favorendo il riposo. L’ideale è una passeggiata rilassante prima di coricarsi. Evitate attività stancanti la sera perchè possono provocare eccitazione, impedendo un riposo sereno.
  • Andate a letto sempre alla stessa ora. Meglio se entro le 11 di sera. Prima di coricarvi dedicatevi ad un’attività rilassante come leggere un libro, ascoltare musica, fare la maglia, vedere un film o la tv. Meglio evitare film o programmi angoscianti, violenti e di grande impatto emotivo.
  • Controllate la temperatura della stanza. Mai mettersi a letto se sentite troppo freddo o peggio troppo caldo. Se fa molto caldo e la stanza non è climatizzata, è utile fare una doccia ragionevolmente tiepida che aiuta a mantenere la giusta temperatura del corpo, durante il tempo necessario per addormentarsi. Se fa freddo aiuta il bagno caldo, al quale potete aggiungere foglie di tiglio da comprare in erboristeria.

Fare attività rilassanti, trovare una posizione comoda e un equilibrio nella temperatura del corpo possono fare la differenza

  • Assicuratevi che l’ambiente sia confortevole. E’ importante che materasso e cuscini siano idonei, nè troppo duri nè troppo morbidi. Un cuscino da mettere tra le gambe, o sotto le caviglie, può contribuire a farvi trovare una posizione più comoda, visto l’ingombro del pancione. Assicuratevi sempre di aver fatto arieggiare la stanza prima di dormire. Il buio concilia il sonno, le mascherine per gli occhi e delle tende che impediscano alla luce di penetrare possono essere di grande aiuto. Attenzione ai rumori bianchi, se vi infastidiscono usate dei tappi per le orecchie.
  • Il letto serve solo per dormire (o per fare sesso). Se utilizzate la camera e in particolare il letto per attività diurne, involontariamente potreste associare quella parte della casa allo stare svegli, e allo stress. Il letto va usato solo per le attività tradizionali, quali dormire e fare l’amore se ne avete voglia. Tutto il resto, meglio destinarlo ad altri ambienti di casa.
  • Alzatevi  e fate qualche passo, se non prendete sonno. Trascorsi 20 oinsonnia in gravidanza, insonnia da gravidanza 30 minuti senza aver chiuso occhio, dal momento in cui vi siete coricati, alzatevi e fate qualche passo. Evitate attività che causino ansia e stress. Va bene leggere una rivista o ascoltare musica, finchè non sentite sonnolenza.
  • Non contate le ore di sonno. Di massima si consiglia di dormire 7-8 ore a notte, la verità è che ognuno di noi è diverso, alcuni stanno bene anche dormendo meno. Invece di concentrarvi su quante ore riuscite a dormire, chiedetevi se vi sentite riposate. E’ possibile che le poche ore che riuscite a dormire, sono sufficienti per ricaricarvi.

Pensate un pò a voi stesse

  • Coccolatevi. Prima di coricarvi è utile allentare i ritmi. Coccolatevi e prendetevi cura di voi stesse, con un bagno caldo, una tisana o un bicchiere di latte caldo. Proponete al vostro partner un rilassante massaggio.
  • Provate con le tecniche di rilassamento. Quando siete a letto, le tecniche di rilassamento progressivo e l’immaginazione guidata, possono essere un valido supporto nel farvi sprofondare nel sonno.

Avvertenze di cui tenere conto riguardo l’insonnia in gravidanza

  • I sonniferi sono vietati in gravidanza. In quanto creano dipendenza e tolleranza. In breve diventano indispensabili per dormire, e implicano il dover continuare ad aumentare la dose per ottenere l’effetto desiderato. Meglio evitare anche farmaci da banco, pillole a base di erbe o alcol per dormire. Possono essere pericolosi. Lo stesso dicasi della melatonina, visto che non c’è certezza, che non causi danni al bambino. Chi prendeva la melatonina prima di restare incinta, dovrebbe sospendere in gravidanza ed allattamento.

Cautela con i farmaci e le pillole a base d’erba, meglio una tisana di tiglio, biancospino o camomilla

  • Sono ammesse le tisane in gravidanza. Utili contro l’insonnia sono tiglio, biancospino e camomilla. Ricordate che quest’ultima va lasciata in infusione per non più di un minuto, altrimenti potrebbe avere un effetto eccitante. Potete dolcificare con un cucchiaino di zucchero o di miele.

Se nonostante tutti questi consigli e rimedi, l’insonnia non vi abbandona, meglio vedere il lato positivo: vi state allenando per quel che vi aspetta alla nascita del vostro bambino.

Quando, tra poppate, colichette e cambi di pannolino, riposare come si deve, potrebbe essere più complicato del previsto.

Ricordate che per quanto sia comune e frequente soffrire di insonnia in gravidanza, se ritenete che la situazione sia particolarmente grave e di difficile sopportazione, è meglio chiedere il consiglio del medico.

A quale settimana siete arrivate? Scoprite tutte le caratteristiche della vostra settimana di gestazione esplorando la sezione sulle settimane di gravidanza.

2 COMMENTI

  1. Interessante, sono alla fine del settimo mese di gravidanza e ormai non riesco più a farmi una bella notte di sonno da un po’ ormai. Sono disperata, non prendo nulla per dormire non solo perchè i farmaci sono off limits in gravidanza, ma anche perchè soffrendo di pharmacofobia non li prendo mai. Su sorgentenatura ho letto che i fiori di bach possono essere di aiuto per l’insonnia, mi chiedevo se questi rimedi possono essere presi tranquillamente in gravidanza o meglio tentare con qualche altra alternativa naturale? Grazie

    • Buongiorno Rossana,
      mi spiace risponderti con tanto ritardo..io come te ho sofferto di insonnia per entrambe le gravidanze dal primo mese. Non ho preso nulla se non che camomille e ho cerato di lavorare molto sullo “stile di vita”: tante camminate, yoga e alimentazione corretta e molto leggera la sera. In bocca al lupo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.