La Lista di Tutti gli Esami da Fare in Gravidanza Mese per Mese

5187

Esami da fare nel terzo trimestre di gravidanza (28 settimane fino alla fine della gestazione)

Siete ormai quasi arrivate alla fine, il pancione cresce e gli esami gravidanza continuano per tenere sotto controllo il benessere vostro e del nascituro.

Esami del sangue, delle urine, toxotest, rubeo test e test di Combo indiretto, seguono le stesse indicazioni dei precedenti trimestri.

Tampone vaginale e rettale

Tra la 35° e la 37° settimana di gravidanza, di routine vengono prescritti il tampone vaginale e quello rettale. Servono per ricercare lo steptococco Beta emolitico di gruppo B, un batterio che se presente non da sintomi particolari, ma può essere rischioso per il nascituro. Se lo steptcocco è presente, il passaggio per il canale vaginale può esporre il nascituro a gravi rischi. Se il tampone risulta positivo, il ginecologo sottopone la donna all’assunzione di antibiotico in fase di travaglio.

Ecografia terzo trimestre

Con l’ecografia del terzo trimestre si accerta che il bambino ormai formato, sia cresciuto adeguatamente. Questo esame viene effettuato tra la 28° e la 32° settimana. Si analizzano dimensione e sede della placenta e si verificano le caratteristiche del liquido amniotico.

Solitamente tre ecografie sono sufficienti nel corso della gravidanza, ma ciò dipende anche dal vostro stato di salute, sarà il medico a consigliarvi se farne di ulteriori. Una quarta ecografia è consigliabile quando viene superato il termine della 40 settimane. E’ il vostro ginecologo a prescriverla, se la reputa necessaria. Serve per valutare lo stato del liquido amniotico, un indice fondamentale di benessere del feto.

Quelli che abbiamo indicato sono i controlli e gli esami principali a cui sopporsi nel corso di una gravidanza fisiologica, ovvero quando non ci sono problematiche particolari. Nulla vieta che il vostro ginecologo possa decidere, come spesso accade, di inserire ulteriori analisi gravidanza oltre quelle da noi indicate.

La legge in Italia riconosce la possibilità di usufruire gratuitamente di visite, ecografie e esami medici nel corso della gravidanza. Sul punto ogni regione presenta una sua normativa parzialmente differente, per questo vi consigliamo di consultare il vostro medico. Per poter usufruire di prestazioni mediche gratuite bisogna rivolgersi a strutture pubbliche o convenzionate.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.