29 Settimane di Gravidanza: Come Cambia il Bimbo e la Mamma

14048
Ventinovesima settimana 29 settimane di gravidanza

A 29 settimane di gravidanza il vostro peso inizierà ad aumentare ed è probabile che la pancia inizierà a farsi più ingombrante.

Questo avviene perché il vostro piccolo ha quasi completato il suo sviluppo e ora ha bisogno di mettere su peso per arrivare in forze al momento del parto.

E’ buona norma in questa fase della gestazione seguire pedissequamente i consigli del medico e questo potrebbe procurarvi un po’ di tensione.

Se nascesse ora il vostro bambino non sarebbe pronto a respirare da solo e, anche se le probabilità di sopravvivenza sono molto elevate grazie al potenziamento delle tecniche di assistenza neonatale, è quasi certo che vada incontro a cure e interventi molto impegnativi.

E’ chiaro dunque che dovete prendervi cura di voi al massimo grado e rispettare tutti i consigli del medico per quanto riguarda l’alimentazione e le terapie da seguire in caso abbiate problemi di ipertensione o diabete.

Anche bere molto è importante per evitare la disidratazione che potrebbe nuocere a voi e al bambino.

E’ probabile che inizierete a sentire il peso di tutte queste responsabilità: non stupitevi perché è del tutto normale che sia cosi.

Presto diventerete madri e dovrete prendervi cura ventiquattro ore su ventiquattro di vostro figlio.

I nove mesi di gravidanza oltre a consentire al bambino di svilupparsi servono anche a voi per abituarvi a diventare un bravo genitore.

Ma vediamo assieme cosa succede a 29 settimane di gravidanza.

I cambiamenti del corpo della mamma a 29 settimane di gravidanza

Una donna a 29 settimane di gravidanza potrebbe rimanere sconcertata nel vedere la sua pancia crescere ogni giorno di più.

Cambiamenti mamma in gravidanzaGli ormoni in circolo nel suo organismo potrebbero provocare rossori e sfoghi cutanei, accompagnati o meno da prurito.

La pressione dell’utero sulla parte bassa del corpo può comprimere il nervo sciatico causando dolori a schiena e gambe.

Il rimedio più efficace in questo caso è quello di tenere le gambe sollevate e per farlo potrete usare delle sedie o dei cuscini. Alcune gestanti lamentano in questo periodo anche la formazione di vene varicose e rottura di capillari: in tal caso consultate un medico per vedere il da farsi.

Assolutamente da evitare l’assunzione di medicinali fai da te.

Ponete inoltre molta cura nell’igiene intima e personale: un’infezione batterica o micotica alle parti intime potrebbe provocare un parto prematuro quindi è necessario lavarsi bene e frequentemente e indossare biancheria intima non troppo stretta.

Cercate inoltre di mantenere un buon riposo dormendo sul lato sinistro, perché questo aiuta la circolazione del sangue.

Potreste iniziare ad avere, soprattutto da sdraiate, dei problemi di respirazione, a causa della pressione dell’utero sulla cassa toracica, ed non è raro che in questa fase della gravidanza la temperatura corporea subisca un lieve incremento a causa del maggior flusso di sangue e del peso del bambino.

Come si sviluppa il feto a 29 settimane di gravidanza

Il bimbo si sta sviluppando molto rapidamente in questo periodo.

Anche la sua testa sta crescendo perché il suo cervello inizia ad espandersi.

cambiamenti del bambino in gravidanzaL’apparato muscolare e scheletrico sono ora quasi completi e solo successivamente le ossa inizieranno ad divenire meno flessibili per conferire al bambino una maggiore resistenza.

I suoi sensi stanno iniziando a lavorare nel modo giusto. Vostro figlio ora è in grado perfettamente di sentire i rumori e le voci provenienti dal mondo esterno.

Dato che sta crescendo e ha bisogno di immagazzinare grasso nelle pieghe cutanee per rendere la sua pelle più resistente al caldo e al freddo e alle aggressioni esterne, è probabile che abbia molto appetito e questo renderà anche voi molto affamate.

I suoi movimenti saranno molto vigorosi, viste anche le accresciute dimensioni: non stupitevi se in questa fase inizierà a reagire agli stimoli esterni muovendosi nella direzione di un rumore più forte o fermandosi se fuori dalla pancia ci sono suoni o melodie più soavi.

Potrebbe anche essere una buona idea iniziare a far ascoltare al bimbo delle ninna nanne.

Stile di vita ed esami a 29 settimane di gravidanza

Viste le accresciute dimensioni della pancia la stanchezza inizierà a farsi sentire. Cogliete dunque ogni occasione utile per riposarvi e rilassarvi. In poche parole cercate di rallentare il ritmo delle vostre giornate per non nuocere a voi o al bambino.

Continuate ad assumere la corretta quantità giornaliera di proteine, acido folico, vitamina C, ferro e calcio, sia attraverso gli alimenti che attraverso gli integratori.

Esami in gravidanzaDedicate il vostro tempo libero a fare attività rilassanti come leggere un buon libro o fare una passeggiata. Anche ascoltare musica i vedere un bel film al cinema potrebbe essere d’aiuto per farvi riposare e rilassare.

Cercate innanzitutto di rimediare ai fastidi che il peso della pancia potrebbe cominciare a provocare. Se ad esempio avete difficoltà a dormire, procuratevi dei cuscini per assecondare le accresciute dimensioni del corpo e stare più comode.

E’ molto importante anche parlare e confrontarsi con altre donne che hanno partorito da poco o che sono al vostro stesso stadio di gravidanza. Questo potrebbe aiutarvi ad avere dei consigli su come affrontare dei problemi che magari loro hanno già vissuto.

Andate alle visite dal ginecologo secondo la frequenza che riterrà opportuna e sottoponetevi a tutti i controlli richiesti. Ripetete gli esami del sangue qualora in quelli precedenti fossero state evidenziate delle problematiche come un’anemia o un numero insufficiente di piastrine.

Se i valori dovessero risultare ancora troppo bassi, il medico vi dirà come fare per riportarli nella norma. Nel caso, ad esempio, di una severa riduzione delle piastrine, occorre escludere la presenza di patologie più serie come la gestosi o la sindrome di Hellp, patologia a carico del fegato della gestante. (Scopri qui la lista degli esami da fare in gravidanza)

La terapia prevista per riportare le piastrine nella norma e scongiurare il rischio di emorragie, consiste nella somministrazione di cortisone e immunoglobuline per via endovenosa o, nei casi più gravi, potrebbe essere necessaria una trasfusione.

Ma si sta parlando di casi rarissimi, quindi non fatevi prendere dall’ansia e rilassatevi magari leggendo già cosa capiterà alla 30 settimana di gravidanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.